Cassaforte a combinazione meccanica: i modelli e le differenze tra le varie tipologie

cassaforte a combinazione meccanicaVuoi saperne di più sulla cassaforte a combinazione meccanica?
Vuoi scoprire i migliori modelli?
Vuoi capire se è più sicura una cassaforte meccanica o una a chiave?
Queste e altre risposte potrai scoprirle leggendo il nostro specifico articolo, dove tra l’altro avrai anche modo di valutare alcune offerte.

Offerte che ti mostriamo già qui in basso. Se vuoi approfittarne basta cliccare su “Scopri l’offerta” e valutare così le caratteristiche del prodotto desiderato e se è ancora disponibile.

 
Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2019 17:13

Cassaforte a muro combinazione meccanica: consigliamo la Juwel 4733

Tra i modelli dall’ottimo rapporto qualità prezzo segnaliamo la Juwel Kombistar 4733 che vanta una particolare combinazione meccanica. Non più la “scontata” sequenza numerica, bensì 3 dischi coassiali che rendono ancor più complicato per il ladro riuscire ad indovinare qual è la combinazione giusta. Infatti sono possibili fino a 1.440.000 combinazioni! Insomma, indovinare è praticamente impossibile!
Dal punto di vista strutturale, la Juwel vanta una porta con spessore di 8 mm (totale di 55 mm). Dispone di battute antisfondamento e di catenacci spessi ben 25 mm e le saldature sono robotizzate. Insomma, un prodotto che assicura un’elevata sicurezza e a tutto questo bisogna aggiungere che è un modello da incasso.
E se adesso vuoi scoprire quanto costa, puoi cliccare qui.

Cassaforte da mobile combinazione meccanica: consigliamo la Juwel 6777

La differenza sostanziale tra la cassaforte da mobile a combinazione meccanica Juwel 6777 e quella citata poco sopra sta solo nella diversa installazione e nelle dimensioni maggiori. In questo caso il prodotto può essere fissato a pavimento o al muro (no incassato).
Per il resto si tratta di un modello con serratura meccanica a 3 dischi coassiali e con le stesse caratteristiche di “robustezza”. E se vuoi scoprire quanto costa ti invitiamo a cliccare su questo link.

Cassaforte a dischi coassiali o a “semplice” combinazione meccanica?

La cassaforte a dischi coassiali vanta pur sempre una combinazione meccanica ma rispetto a quella classica con i numerietti è decisamente più sicura.
Perché è più sicura?
Perché offre molte più combinazioni. Più di un milione di combinazioni possibili, di conseguenza risulta impossibile da indovinare per un ladro e si avvicina quindi alla stessa sicurezza che garantisce una cassaforte elettronica. Anzi, in certi casi risulta avere molte più variazioni di codice rispetto ai modelli digitali.
Optare per le casseforti a dischi invece delle classiche casseforti meccaniche significa anche sostenere una spesa maggiore (paragonando ovviamente due modelli dalle identiche caratteristiche fisiche).

Cassaforte combinazione meccanica con combinatori o modello “classico”?

Le casseforti con combinatori vantano dei meccanismi più particolari (chiamati combinatori) che vanno regolati con delle impugnature ripiegabili. Anche in tal caso siamo di fronte a prodotti più sicuri rispetto alle classiche combinazioni numeriche meccaniche. Ciò perché possiamo eseguire più combinazioni.
Tra i modelli appartenente a questa nuova tipologia consigliamo la Viro 1.4323.20 che dimostra di essere un prodotto davvero resistente (porta da 10 mm, battute antisfondamento, alette ripiegate anti-strappo, cerniere rinforzate, catenacci in acciaio). Modello di cui puoi scoprire il prezzo cliccando qui.
Fra una cassaforte a dischi coassiali e una con combinatori la più sicura rimane quella a dischi poiché consente ancor più combinazioni.

Cassaforte a combinazione o a chiave?

In questo caso siamo di fronte a due tipologie diverse. Quella meccanica (come abbiamo visto si apre tramite delle combinazioni) e quella a chiave (ha bisogno per l’appunto della chiave). Tra le due è più sicura la prima.
Con le casseforti a chiave c’è ancora oggi il rischio che i ladri possano dotarsi di grimaldelli innovativi che possano comunque aprirle. Certo, il ladro comune non è in grado di aprire una cassaforte a chiave ma quello professionale, se ha tutti gli “attrezzi del mestiere”, potrebbe riuscirci.