Cassaforte con impronta digitale: modelli consigliati e altre utili info

cassaforte con impronta digitaleLa serratura biometrica permette di aprire con immediatezza la cassaforte. L’importante naturalmente è che prima memorizzi l’impronta e, dopodiché, ti basterà poggiare il dito sul lettore. Rispetto ad altre serrature non solo garantisce maggiore immediatezza (poggi il dito e la cassaforte si apre) ma è anche quella più sicura.
La cassaforte con impronta digitale può memorizzare, solitamente, più impronte, così è perfetta per essere utilizzata in famiglia. E dobbiamo specificare come ci siano più tipologie di casseforti biometriche con impronte digitali. Tipologie che scopriremo nel corso dell’articolo insieme ai nostri consigli di acquisto.

E prima di scoprire tipologie e modelli consigliati, ecco qui in basso delle offerte che permettono di acquistare ad un prezzo più basso le seguenti casseforti con impronta digitale.

 
Ultimo aggiornamento: 19 Settembre 2019 23:52

Cassaforte a mobile con impronta digitale: consigli di acquisto

La cassaforte a mobile per essere davvero sicura deve intanto essere fissata al pavimento o al muro, se no se il ladro la vede rubarla sarà un gioco da ragazzi e con molta calma potrà poi tentare di scassinarla.
In commercio sono presenti più modelli e per un uso privato (e per chi non intende spendere troppo) consigliamo la MT ST-30 FP [scoprila qui].

Per chi invece desidera un prodotto più robusto e quindi più sicuro, consigliamo questo modello che dopo 5 errori di manomissione fa scattare un allarme interno che previene la clonazione delle impronte digitali (in poche parole il ladro non potrà più aprire la cassaforte tramite l’apertura biometrica).

Se però sei in cerca di una cassaforte a mobile biometrica che sia anche un complemento d’arredo, allora il nostro consiglio è quello di optare per i modelli che si mimetizzano con l’ambiente. All’apparenza tali casseforti sembrano tutt’altro [come puoi vedere qui] di conseguenza possono anche passare inosservate.

Cassaforte pistola con impronta digitale: consigli di acquisto

Se vuoi tenere al sicuro la tua pistola dalle mani di chi non dovrebbe mai usarla, di certo optare per le serrature biometriche è la soluzione che dà maggiore sicurezza. Ed esistono proprio delle casseforti per pistole di cui consigliamo, tra le più economiche, la HMF 49702-02. Modello con cerniera invisibile per evitare i tentativi di scassinamento e può essere fissato sia al tavolo che al muro.
Bisogna specificare come questo prodotto della HMF [che puoi scoprire qui] non è adatto per la lunga conservazione di un’arma da fuoco, non essendo dotato delle dovute disposizioni di legge.

Se invece desideri una cassaforte che sia al 100% adatta per la pistola e ne desideri una piuttosto resistente, allora questo è il modello che consigliamo. Poiché è realizzato in acciaio, puoi registrare fino a 120 impronte digitali e può essere installata anche sotto una scrivania. Se temi furti, potresti avere già sotto la scrivania un’arma di sicurezza.

Cassaforte biometrica o elettronica?

Dal punto di vista della sicurezza siamo di fronte alle serrature più sicure e più semplici in commercio, quindi superiori alle casseforti con chiave e alle casseforti con combinazione meccanica. E tra i modelli elettronici e quelli biometrici con impronte digitali (esistono pure quelli con riconoscimento della retina, ma sono più costosi) meglio i secondi. Poiché non necessitano di alcun codice e sono più immediati. Basta il dito, non devi digitare proprio nulla, quindi non c’è nemmeno il rischio di dimenticare il codice segreto.

Casseforti con impronta digitale: consigli d’uso

Alcune casseforti con impronta digitale (specialmente i modelli più economici) non sempre riescono a leggere l’impronta pure se è stata correttamente registrata. Per questo il nostro consiglio è quello di memorizzare più impronte dello stesso dito, così da ovviare a questo problema di riconoscimento.
Se poi la cassaforte non legge nessuna impronta, beh allora c’è un problema con il prodotto e andrebbe di certo sostituito perché difettoso.